Associazione E'-vViva la Mamma
La palermitana Palma Civello vince la IX edizione del concorso di poesia "E'-vViva La Mamma"
Lunedì 10 Settembre 2012 10:14

La serata di premiazione della IX edizione del concorso

MODICA – La nona edizione del concorso internazionale di poesia “E’-vViva La Mamma” è stato vinto da Palma Civello di Palermo con la poesia “Noi madri”. Il nome della vincitrice è stato reso pubblico sabato sera durante la cerimonia di premiazione che si è svolta presso l’atrio comunale del Comune di Modica. La manifestazione, organizzata dall’omonima associazione, dedicata a donna Raffaela Livia Fratantonio, e ideata da Giorgio Fratantonio, che ha presentato insieme a Isabella Papiro, ha trovato una larga partecipazione di pubblico. Applausi a ripetizione per la qualità della serata e per il ricco cast selezionato dal direttore artistico Giovanni Cultrera.

La vincitrice del primo premio Palma CivelloGilberto idonea sul palco insieme a Giorgio e isabellaUn momento di spettacolo della serata

Al secondo posto si è classificata Anna Maria Denti, di Grandona, in provincia di Como, con la poesia “Ricompari all’alba”. Al terzo posto invece Antonio Giordano di Palermo con la poesia “A vò pa mammà”. A svolgere il duro e difficile lavoro di selezione delle poesie e dei vari componimenti, (350 i concorrenti che hanno inviato i propri lavori praticamente da tutta Italia) è stata la giuria presieduta dalla dott.ssa Grazia Dormiente e composta dalla dott.ssa Lucia Trombadore, dal critico d’arte dott.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, dal giornalista Salvo Falcone e da Nausica Zocco del Club Amici di Quasimodo. E vista la qualità degli scritti arrivati al comitato del concorso, la giuria ha proposto anche delle menzioni speciali andate a Roberta Cianci di Potenza, Lorenzo Avola di Palermo, Emilia Vento di Genova. E sempre la giuria ha provveduto a segnalare Mina Antonelli di Gravina di Puglia, in provincia di Bari, Manuela Ridolfini di Mugnano, in provincia di Napoli, Bruno Surace di Nichelino, in provincia di Torino, Federico Adamo di Modica, in provincia di Ragusa, Aurora Cantini di Nembro, in provincia di Bergamo, Giulio Rocco Castello di Salerno, Roberth Pascal di Nettuno, in provincia di Roma, Anna Maria Consolo di Carnago, in provincia di Varese, Giovanni Schembari di Ragusa. Ricca di spunti e di momenti di spettacolo la serata di premiazione che ha visto, tra le prestigiose presenze, quella dell’attore siciliano Gilberto Idonea che ha presentato un’interpretazione davvero toccante della “Lettera alla madre” scritta dal premio Nobel, Salvatore Quasimodo, tra l’altro originario di Modica. Brividi tra il pubblico per la lettura della poesia “Mamma” scritta da Donatella Carbonaro, una donna ragusana portatrice di handicap dalla raffinata sensibilità artistica. Emozione anche per il premio speciale andato alla mamma di un campione speciale. E’ stata infatti premiata Giuseppina Bonomo Avola, madre di Giorgio Avola, il giovane modicano medaglia d'oro alle scorse olimpiadi di Londra. Sul palco si sono alternati, offrendo il proprio contributo artistico, Saveria Tumino con Andrea Pannuzzo e Marta Oliveri con Salvo Piaramiede per la danza. Per la musica si è esibito un ensemble musicale composto da tastiera, violino, clarinetto, ribattezzato per l'occasione “Ensemble EvViva la Mamma” e composto da Antonino Spina, Mauro Coco, Vincenzo Di Silvestro. E poi ancora musica con due giovani e talentuose cantanti iblee, Rosy Castello e Giulia Casamichele. “La regina della serata è stata naturalmente la poesia – dice l’ideatore del concorso Giorgio Fratantonio – La poesia, l’abbiamo più volte detto, è l'arte capace di tradurre parole in musica, conferendo alla sintassi suoni e ritmo. Abbiamo avuto una grande partecipazione da tutta Italia. Le poesie vincitrici, così come quelle che hanno ottenuto menzioni e segnalazioni, hanno emozionato il pubblico. Quest’anno, anche a causa della carenza di contributi pubblici, è stato non semplice organizzare il concorso ma lo spirito che accomuna tanti di noi ci porta già a pensare alla decima edizione. Al prossimo anno dunque”. Alla serata sono intervenuti il viceprefetto Concetta Caruso e il vicesindaco di Modica, Giorgio Cerruto.