Associazione E'-vViva la Mamma

1° Premio ex aequo

"In alto gli aquiloni"

di
Antonella Pizzo
RAGUSA

Antonella Pizzo

Motivazione
L'originalità del titolo "In alto gli aquiloni" annuncia una poesia analogicamente orchestrata, capace di assecondare l'accorato fluttuare del legame materno, assimilato all'alato snodarsi del filo della vita.

 

In alto gli aquiloni

Madre mia di lenti passi
cammeo sbalzato nel mio cuore
più non ti porti sotto il pergolato
né ricami a rose e gigli i lini bianchi.
Nelle sere, lassù al poggiolo,
- fra le mani il tuo giorno pesante -
sorridevi ai miei sogni e agli aquiloni.
Ero speranze e fantasie colorate
tu compiacimento ai miei stupori.
Ora il filo al polso s'è spezzato:
io più non trovo la mia aquila di carta
e più tu non sorridi.
Sotto una lastra venata
al sole acuto, alla pioggia tagliente
in un tempo, senza tempo,
madre mia, riposi.
Ma m'incanto nel pensarti fluttuante
senza più lacci alle stagioni
senza più peso, senza più dolori
nel pensiero che leggera sali
a cercare in alto i miei aquiloni.