Associazione E'-vViva la Mamma
Cast Artistico 2017

1° Premio ex aequo

"Matri"

di
Corrado Marescalco
Noto (SR)

Corrado Marescalco

Motivazione
L'urgenza della parola evocativa, il ritmo modulato da endecasillabi e il felice innesto metaforico si elevano, in una sorta di "familiare koinè", a canto di un intimo colloquio di cui raffinato è l'essenzialismo espressivo e pregevole la trama memoriale.

 

Matri

Carusa mi tinisti nne vurazza
Strittu a lu piettu, matri, ccu caluri
Quannu amurusa, ri l'arduri pazza,
prijàvutu ppi mmia lu Signuri.

Nun mi lassasti sulu ppi 'n minutu,
ri juornu e notti tu mi fusti o cantu
e quannu, ranni, i casa mi nne jutu
mutivu fu ppi ttia ri peni e ciantu.

Ora ca veccia tu si addivintata
Nu cruoccu ti facisti, nica nica;
mi pari na scuzzària ammienzu a strata
c'avanza aciddu aciddu, ccu fatica.

E tti taliu li capiddi janchi
E l'uocci ti taliu arrisulenti,
taliu li manu ca nun sunu stanchi
ri rari a tutti e nun circari nenti.

E mentri ca cciù lientu è lu caminu
Ti fazzu ri vastuni e cumpagnia,
sièntimi o cantu, sièntimi vicinu ...
ora ca si ttu ca t'appuoj a mmia.

Madre

Da ragazza mi tenesti in braccio
stretto al petto, madre, con calore
quando con amore, e pazza d'ardore
pregavi per me il Signore.

Non mi lasciasti nemmeno un minuto,
di giorno e di notte tu mi fosti accanto
e quando, da grande, me ne andai di casa
fu per te motivo di pene e di pianto.

Ora che tu sei diventata vecchia
ti sei incurvata piccola piccola sei diventata;
mi sembri una tartaruga in mezzo alla strada
che avanza piano piano, con fatica.

E ti guardo i capelli bianchi
e gli occhi ti guardo vivaci e ridenti,
ti guardo le mani che non sono stanche
di dare a tutti e non cercare niente.

E mentre è più lento il tuo cammino
ti faccio da bastone e compagnia,
sentimi accanto, sentimi vicino ...
ora che sei tu che ti appoggi a me.